Curriculum vitae

Sono nato nel 1973 a Carrara (MS) e ho avuto la fortuna di passare molta della mia infanzia a casa dei nonni tra giardino, campi di mais, rovi di more e gatti! Ero molto piccolo quando trovando una lucertola ferita provai a curarla cercando erbe nel prato e da quel giorno maturai l’idea che avrei voluto curare gli animali.

Nel 2004 mi sono laureato in Medicina Veterinaria a Pisa. Ero molto interessato alla microbiologia e la mia tesi di laurea fu una tesi sperimentale in malattie infettive, attraverso la quale potei far pratica e conoscere molte tecniche di laboratorio, collaborando anche con uno dei 3 centri europei di referenza per la Chlamidia spp. Poco prima di laurearmi iniziai ad interessarmi di medicina veterinaria omeopatica.

Spesso mi viene chiesto come mi sono avvicinato all’omeopatia. In modo non lineare, quasi involontariamente. Studiavo un esame, zootecnia 2, ma non riuscivo a memorizzarlo perché il contenuto mi sembrava inconcepibile e disumano. Ero obbiettore di coscienza per quanto riguarda la sperimentazione animale ma non ero vegetariano .. probabilmente prima di allora non mi ero mai posto la questione della sofferenza animale legata all’alimentazione dell’uomo. Non riuscivo però a superare lo sgomento nel leggere come gli animali dovevano essere allevati per poter diventare fonti di cibo dell’uomo. Iniziavo a studiare quell’esame ma ogni volta, dopo poco, lo abbandonavo dedicandomi a qualche altra materia.

Ho sempre studiato tanto (considero il raggiungere una forte formazione teorica un obiettivo fondamentale e propedeutico a diventare dei buoni pratici), inventando  sistemi di memorizzazione e strategie di approfondimento molto efficaci non solo per il superamento dell’esame ma anche per acquisire una vera e duratura conoscenza. Ma per quell’esame ogni strategia falliva.. finché mi imbattei nell’idea dell’allevamento biologico e mi parve un balsamo lenitivo rispetto a quello tradizionale. Quindi, allora il biologico non era argomento di esame, iniziai a documentarmi su questa nuova modalità e per differenza appresi anche quanto sufficiente per passare l’esame di Discussione tesi di laureazootecnia. Con mia grande sorpresa scoprii che allora (normativa europea del 2002) l’unico trattamento medico consentito senza limitazioni negli allevamenti biologici era quello omeopatico!!! Fino ad allora verso l’omeopatia avevo solo sterili e superficiali pregiudizi ma, avendo sviluppato un grande interesse per l’allevamento biologico, decisi di iniziare a conoscere cosa fosse la medicina omeopatica. Un breve seminario sui rimedi omeopatici relativi alla tavola periodica degli elementi mi affascinò profondamente per il taglio razionale e profondo impresso dal relatore. Così iniziò tutto!

Mi sono diplomato in Medicina Veterinaria Omeopatica presso la Scuola Superiore Internazionale “Rita Zanchi”, allora sotto la direzione del grande medico veterinario omepata Franco Del Francia. Posso dire che aver frequentato questa scuola in quegli anni ..ancor oggi fa la differenza. Questo è avvenuto nel 2009. In realtà avrei dovuto terminare il triennio di perfezionamento in omeopatia veterinaria già nel 2007, ma un master di II livello in Dermatologia Veterinaria e la vincita di un Dottorato Internazionale di Ricerca posposero la discussione della tesi finale e il conseguente diploma. Nel 2013 ho poi concluso il triennio di formazione in Gestalt counselling, presso l’Istituto Gestalt di Trieste, diplomandomi come facilitatore nella relazione di aiuto secondo il metodo Gestalt.

Dal 2008 al 2010 ho collaborato attivamente con il medico veterinario Stefano Cattinelli a Trieste, con il quale avevo già nel 2006 fatto un’importante esperienza di tirocinio.

Dal 2010 ad oggi lavoro come libero professionista, ho un ambulatorio a Trieste ed effettuo visite a domicilio in tutto il Friuli Venezia Giulia (vedere pagina dei contatti)

Scrivo sulla rivista Bioguida